Chi siamo

Valmore studio d'arte nasce nel 1995 dall’interesse della direttrice Valmore Zordan per l'arte contemporanea della seconda metà del XX secolo, in particolare per quei movimenti che hanno contribuito a cambiare radicalmente il concetto di manufatto artistico.

Le scelte della galleria vertono su artisti che attuano un’intensa e seria ricerca fondata sulle scoperte scientifiche del momento, creando opere e situazioni attraverso sperimentazioni anche con l'apporto di più personalità (gruppi).

Valmore studio d'arte tratta artisti dei gruppi storici internazionali dell'Arte Programmata e Ottico-Cinetica (alcune esibizioni: A. Biasi, 1999, 2012; J. Le Parc, 2001; H.Garcia Rossi, 2002; GRAV, 2003; M. Morandini, 2004; H. Demarco, 2004; J. Stein, 2006; B. Munari, 2006; F. Morrellet, 2007; G. Alviani, 2007; P. Scirpa, 2007; Gruppo T, 2008; Gruppo N, 2009; MID, 2014), artisti aderenti allo Spazialismo, alla Poesia Visiva storica, all'arte Latino-americana (E. Careaga, R. Soto, Mc Entire, M. Boto, G. Vardanega 2012) alla Video Arte e all'Arte Elettronica (Nam June Paik 2003, P. Vogel, 1998; A. Guzzetti 1996, 2003, 2016). Recentemente l'attenzione si è allargata alla Pittura Analitica per la sua origine comune con i movimenti artistici che si sono opposti alla pittura informale e cioè la ricerca sui fondamenti dell'arte visiva (E. Bonamini, 2013; P. Cotani, R.Guarneri, E. Marchegiani, C. Verna, G. Zappettini, 2013; E. Cacciola, G. Griffa, C. Morales, 2015).

L'intento è quello di proporre artisti dall’interessante e riconosciuto trascorso storico, noti e apprezzati dalla critica attenta, ma non sempre sufficientemente valorizzati dal mercato dell'arte.

Grazie alla sua coerenza e al suo impegno culturale, Valmore studio d'arte è divenuto punto di riferimento a livello internazionale. Oltre alla consueta attività espositiva, infatti, da lungo tempo la galleria collabora con amministrazioni pubbliche, musei: GNAM, Roma (2012; 2014); MACBA, Buenos Aires (2013); alcuni musei Giapponesi (2014-15); MACLA a La Plata, Argentina (2013-14); The State Hermitage Museum, San Pietroburgo (2008); MAC a Lima, Perù (2014-15), ed importanti istituzioni culturali in tutto il mondo: CNRS (Centre National de la Recherche Scientifique) a Parigi, CAMERA (Conseil Audiovisuel Mondial pour les Etudes et les Réalisations sur l'Art) a Parigi.

Dal 2008 Valmore studio d’arte ha in gestione l'Archivio Ufficiale Joël Stein (cofondatore del GRAV di Parigi) e la conseguente promozione dell'artista con esposizioni, fiere di settore, pubblicazioni.

Nel 2010 ha curato ed editato un'ampia ed esaustiva monografia dell'artista di oltre 300 pagine in occasione di una mostra retrospettiva itinerante tra Francia e Italia: “Joël Stein, retrospettiva 1946-2010. Colore, luce, geometria, movimento, interazione”, a cura di Valmore Zordan e Bernard Légé (delegato generale di Rencontres Internationales Image & Science, e direttore dei programmi C.A.M.E.R.A. presso l'UNESCO).

Nel 2013 a Valmore studio d'arte sono state chieste molte opere d'arte per la grande mostra “Dynamo. Un siècle de lumière et de mouvement dans l'art 1913-2013”, svoltasi dal 10 Aprile al 22 Luglio al Grand Palais di Parigi.


Valmore studio d’arte s.a.s. Contrà Porta S. Croce, 14 - 36100 Vicenza , Italia CreditiNote legali